Slider

PROGRAMMA CORPO

COME AFFRONTARE TUTTI GLI INESTETISMI CORPO

Sessione Teorica

sarà una sessione on line su piattaforma e-learning , composta dall’invio di due video: con il primo video saranno affrontati PEFS E ADIPOSITA’ LOCALIZZATA da parte della dott. Carlo Castelfranchi, il secondo Video sarà affrontato il RILASSAMENTO CUTANEO a cura del dott. Carlo Castelfranchi.

Obiettivo:

Il corso pone l’accento sulle ultime ed innovative metodologie di trattamento per contrastare e migliorare l’inestetismo, creando la sinergia tra la linea Medicale attraverso Peeling, Biorivitalizzanti (trasdermici –intradermici) e la linea estetica Funzionale.

A chi è rivolto:

Il corso è riservato a estetiste, medici ed operatori del settore che intendono intraprendere un percorso di riqualificazione ed innovazione professionale per accrescere e migliorare conoscenze e competenze lavorative già acquisite.

1 Video
PEFS E ADIPOSITA’ LOCALIZZATA
Relatore: dott. Carlo Castelfranchi
  • La panniculopatia edema fibrosclerotica
  • Adiposità diffuse e localizzate

Un ristagno costante di liquidi crea una sofferenza del tessuto adiposo tale da farlo divenire fibroso,compromettendo anche l’elasticità del tessuto, fino a far diventare dolente la zona interessata, generando la così detta “cellulite”. La cellulite interessa circa la metà della popolazione. Nel 95% dei casi colpisce le donne e nel 5% dei casi gli uomini. Il termine cellulite è un termine improprio in quanto in medicina, il suffisso "ite" sta ad indicare un processo flogistico del pannicolo adiposo sottocutaneo e delle strutture anatomiche in esso contenute. Il termine medico ritenuto più idoneo è pannicolopatia-edemato-fibrosclerotica.Seguendo il protocollo indicato andremo a ridurre il ristagno di liquidi, contribuendoall’ossigenazione dei tessuti e migliorando l’elasticità cutanea.Trattarlo ci dà la possibilità di migliorarlofacendo sentire in armonia con il proprio corpo la nostra paziente.
L’adiposità localizzata indica la presenza di un tessuto particolarmente ricco di cellule adipose
rispetto alle altre zone del corpo. Si concentra in specifiche aree che diventano il serbatoiodi accumulo dei lipidi in eccesso. Tale fenomeno può dipendere da diversi fattori: sesso, età,genetica, ormoni, attività fisica, abitudini alimentari o voluttuarie. Sempre maggiore è la richiestadella correzione di tali inestetismi, il trattamento si pone l’obiettivo attraverso l’ipertermia di favorirela circolazione, aumentando il flusso ematico nella zona di interesse, favorendo la riduzione deltessuto adiposo, agevolando la detossicazione delle zone colpite.

2 Video
RILASSAMENTO CUTANEO
Relatore: dott. Carlo Castelfranchi.
  • Il rilassamento cutaneo – le cause
  • Trattare e prevenire la ptosi cutanea

Il rilassamento cutaneo è una manifestazione dell'invecchiamento cutaneo che colpisce diverse fasce di età, ed è causato da perdita di tonicità. Come conseguenza del naturale rallentamento dell'attività cellulare, del mal funzionamento del circolo sanguigno a livello capillare e nello strato sottocutaneo, può essere causato anche da una perdita di peso importante e improvvisa, a seguito di una dieta o di una gravidanza. Le cellule cutanee, come del resto le altre del nostro organismo, sono soggette ad un ciclo vitale che continuamente porta alla sostituzione delle cellule più vecchie con cellule nuove. Il processo ptosico coinvolge tutta una serie di strutture anatomiche: la pelle, che diventa meno elastica, eccede e si ricopre di rughe e pieghe; le ossa, che si riducono di volume; i muscoli, che si assottigliano e si allungano, scendendo dalla loro sede originale.

PROGRAMMA CORPO

Sessione Pratica (1 Giornata in aula + 1 Conference Call)

sarà una sessione svolta in aula, selezionando la sede di preferenza, in base alle disponibilità a calendario, più una call a distanza da concordare orario e data con la SkinTherapist Trainer di riferimento.

PROGRAMMA
PEFS E ADIPOSITA’ LOCALIZZATA
9:30 Registrazione
10:00-13:00
  • Saluto di benvenuto, presentazione delle giornate di lavoro e degli ospiti convenuti all’incontro
  • GLICOSAN P35 – il peeling igroscopico con attività cheratolitica;
  • LIPOSOLV – soluzione biorivitalizzante per il trattamento di celluliti fibrose e adiposità localizzata;
  • HARMONY CASTLE: la linea di prodotti funzionali;
RILASSAMENTO CUTANEO
  • OENANTHE – il peeling biorivitalizzante effetto filler like;
  • SKIN REVIVE – il peeling per trattare le smagliature;
  • BIOSTIM – la soluzione biorivitalizzante che favorisce la produzione di collagene, elastina ed acido ialuronico;
  • RAXODREN – soluzione biorivitalizzante per il trattamento di celluliti edematose e rassodamento;
  • HARMONY CASTLE: la linea di prodotti funzionali;
13:00 – 14:00 Pausa pranzo
14:00 – 16:00
  • Sinergia con il peeling – trattamenti combinati per trattare e prevenire il rilassamento cutaneo;
  • Sessione pratica: applicazione ed utilizzo degli strumenti di lavoro in sinergia con tecnica di elettroporazione e microneedling.

Docenti del corso

Dott. Carlo Castelfranchi

Esperienza Professionale:

1993 – ad oggi: Libera professione come chirurgo estetico e ricostruttivo.
1994 - 2009: Servizio sanitario nei Sert, oggi Serd (servizio dipendenze) per 12 ore settimanali.
2005 – ad oggi: Serd di Tivoli, Asl RM5: chirurgia plastica è “superspecialista” chirurgia palpebrale dell’anziano.
chirurgia antiaging del viso.
chirurgia oncologica dermatologica.

Istruzione e Formazione:

1979 Liceo Lucrezio Caro: Maturità classica con votazione 60/60.
1985 Università Cattolica del Sacro Cuore: Laurea in medicina e chirurgia con votazione 110/110 e lode.
1986 Distretto militare di Forlì: Servizio militare assolto quale ufficiale medico.
1991 Università Cattolica del Sacro Cuore: Specializzazione in chirurgia plastica con 110/110 e lode.
1985 - 2000 Politecnico universitario di Göteborg (Svezia): Studi specialistici in Chirurgia ricostruttiva.
1992 Praga e Brno (odierna Cechia): Master semestrale di chirurgia ricostruttiva con lembi miocutanei.

Richiedi informazioni

*Acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 del Decreto Legislativo n. 30 GIUGNO 2003, n. 196